fbpx
  • Home
  • Blog
  • Fondo a sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane

Fondo a sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane

Concessione di contributi fino a 30mila euro a fondo perduto.

Il Decreto 4 luglio 2022 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 2022) prevede fino a 30mila euro a fondo perduto per le eccellenze della ristorazione e pasticceria italiana.

Nel provvedimento vengono definite le caratteristiche della misura e indicate le modalità di presentazione delle domande.

Entro fine settembre è previsto l’avvio della procedura.

Chi sono i beneficiari?

Sono ammesse le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione): essere regolarmente iscritte e attive al Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% degli acquisti totali del periodo;

  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e dal codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca): essere regolarmente iscritte e attive al Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale.

Quali sono le agevolazioni?

Contributo a fondo perduto fino al 70% dell’investimento, per un massimo di 30mila euro per singola impresa, finalizzato all’acquisto di macchinari professionali e altri beni strumentali durevoli innovativi.

Quali sono le spese ammissibili?

Sono spese ammissibili quelle sostenute per macchinari professionali e beni strumentali all’attività d’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali e acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa. I beni acquistati dovranno essere mantenuti nello Stato patrimoniale dell’impresa per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

Per i pagamenti, il decreto attuativo prevede l’obbligo di utilizzo di conti correnti dedicati intestati all’impresa. Dovrà essere garantita la piena tracciabilità.

Quali sono le scadenze?

Cadenze e regole per la presentazione delle domande di agevolazione sono demandati ad un ulteriore provvedimento, che verrà pubblicato entro 30 giorni dall’entrata in vigore del DM 4 luglio, ossia entro fine settembre. Il contributo sarà gestito da Invitalia.

Per maggiori informazioni visita la Gazzetta Ufficiale oppure contattaci!

Per informazioni

FIERA COSMOPROF
WORLDWIDE BOLOGNA

Dal 12 al 15 Giugno
Cosmo | Hair & Nail & Beauty Salon
Padiglione 30 Stand A/61

TI ASPETTIAMO!